Sui trattati internazionali ci giochiamo la credibilità