Si rischia effetto “palla di neve”. Con il credito in ginocchio addio crescita