Proteggere il mercato fa male ai consumatori