Personalità “interne” e competenti. Un metodo efficace per l’Unione