Modello Firenze in crisi, ne serve un altro