Liberalizzazioni, l’Italia accelleri