La fragilità non convincerà i risparmiatori