L’euro forte è un’opportunità