“Inutile insistere, meglio tornare alle urne. I mercati non hanno paura del voto”