Deficit e spesa, siamo quelli di sempre