Città d’arte? Già il nome rinvia al passato