C’è spazio per aumentare il debito, ma poi l’Italia deve fare le riforme